domenica 5 novembre 2017

Il barattolo della felicità

Ciao scrappamiche...

chi di voi conosce il barattolo della felicità?



Nel weekend sono andata a trovare una amica a Genova che probabilmente non vedrò per un po di tempo e ho pensato, essendo lei una persona che ama riflettere sugli avvenimenti quotidiani e da questi trarre spunti per scrivere articoli, di regalarle un barattolo della felicità. Chissà..magari una delle sue figlie, che è incredibilmente brava a disegnare, lo riempirà di immagini; l'altra che non ama molto raccontarsi scriverà una sola parola, ma è sufficiente...

Voi sapete di cosa si tratta? In America lo chiamano "Happiness Jar" ed è un bellissimo regalo da fare a Natale: il barattolo della felicità è un progetto nato dall'idea della scrittrice Elizabet Gilbert, autrice del best seller "Mangia prega ama (Eat pray love)".

Il barattolo della felicità è uno stratagemma che ci aiuta a vivere la vita momento per momento e a ricordare i momenti di gioia quando ne abbiamo bisogno perché ci sentiamo tristi o semplicemente quando lo desideriamo.

Per creare una "conserva di ricordi" non bisogna far altro che scegliere un barattolo e giorno dopo giorno riempirlo con pensieri felici: la sera, prima di andare a dormire, scriviamo su di un foglietto qualcosa che ci ha reso felice durante l'arco della giornata appuntando anche la data. A fine anno potremo capovolgere i nostri pensieri di carta, farli cadere sul letto per poterli rileggere e ricordare tutte le cose belle e positive che abbiamo vissuto durante l'anno per affrontare al meglio quello che ci aspetta.

Che cosa possiamo annotare sui bigliettini? Ecco qualche spunto!

· il pensiero felice del giorno
· un dono (materiale e non) ricevuto a sorpresa
· una riflessione sulla natura
· un motivo per un sorriso
· ricordi gioiosi
· una bella cosa quotidiana
· le parole di una canzone
· una citazione
· la gioia per un obiettivo raggiunto dopo tanto impegno
· lo stupore per un avvenimento felice e inaspettato
· un evento speciale
· una giornata passata in famiglia
· un sogno d'oro che abbiamo fatto

In ogni caso non ci sono regole, se non quella di riempire il barattolo con la felicità che potrebbe essere anche un oggetto che vi è stato regalato, un biglietto del cinema o di un concerto o di un viaggio, lo scontrino di un acquisto che desideravate o del conto di una cena. Tenete il vaso in vista per ricordare di usarlo, così diventerà parte integrante della vostra casa e di sicuro susciterà la curiosità delle persone che lo noteranno.

Raccogliete i vostri bigliettini con i ricordi dei momenti e dei pensieri felici per un anno e trascorso questo tempo riaprite il barattolo della felicità e ripercorrete i vostri momenti di gioia, magari in compagnia delle persone che vi vogliono bene.

E quando il barattolo della felicità sarà pieno di bigliettini? Se volete conservatelo e ricominciate da capo con un nuovo barattolo.

A presto
Silvia

Ecco qualche foto del barattolo che ho regalato...













5 commenti:

  1. Mi sa che ci vorrebbe in ogni casa questo barattolo. Grazie per averlo proposto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura..aspetto di vedere le foto del tuo :-)

      Elimina
  2. Ciao Silvia!!! Non lo conoscevo !!!! È una cosa bellissima lo farò sicuramente per Natale , è un pensiero bellissimo grazie per aver condiviso con noi !
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina... se sei su FB su Scrappiamo Insieme pubblicheremo altre idee per Natale...

      Elimina
  3. ti commento solo le foto... per la luce stai lavorando bene, sulla prima foto a mio avviso ci sono troppi elementi che non consentono all'occhio di focalizzarsi su un particolare. Cosa avresti voluto che catturasse il mio sguardo. Chiediti sempre quello e focalizzati solo su quello, il resto deve servire per creare un atmosfera intorno a quel punto focale, non deve entrare in competizione con esso

    RispondiElimina