martedì 17 aprile 2018

Il coraggio della creatività

Essere creative… due parole semplici da dire..
Avere il coraggio di esserlo è tutta un’altra cosa.. 


Ci sono tanti motivi per cominciare una attività creativa e manuale. Come lo scrap.
Spesso non è nemmeno una scelta consapevole.
Ti imbatti in qualcuno che ha questa grossa passione e ne vieni semplicemente contagiato.
Oppure semplicemente girovagando su internet arrivi a vedere qualcosa di speciale e ti viene la curiosità di capire come si fa…

Ma in realtà la creatività è qualcosa intimamente connessa con noi stesse.

E’ come se ci fosse un angolino del nostro essere che aspetta solo di essere scoperto. E quando lo scopri "ti perdi" e il tempo passato a creare diventa tempo che scappa, perchè corre troppo veloce. 

Qualcuno già da bambino mostra una indole creativa.. qualcuno invece ci mette più tempo o non ne sente la necessità. E quella parte del cervello che potrebbe portarci a fare cose stupende rimane sopita per molto tempo o forse per sempre.

Essere creativi per me significa “avere l’esigenza di tirar fuori qualcosa”.

Perché ad un certo punto diventa una esigenza. 

Essere creativi significa percorrere strade nuove, mai percorse.

Significa “fare”, “costruire”, unire materiali e colori. 
Significa ragionare fuori dagli schemi, seguire nuove strade. Scoprire i propri colori e tirarli fuori.

Einstein diceva: “Non ho fatto nessuna delle mie scoperte seguendo un processo di ragionamento razionale”. 
Per poter raggiungere risultati eccezionali è fondamentale avere il coraggio di percorrere strade nuove e adottare approcci non convenzionali. Finché si continua a fare le stesse cose, si ottengono sempre i medesimi risultati. Allora la domanda è: quale è il "TUO MODO?"

Essere creativi quindi significa avere questo coraggio. 
Significa lasciarsi andare senza curarsi del parere degli altri. 
Significa dimenticarsi della parte razionale e lasciare che sia il sogno a guidare. 
Lo dico io che da matematica razionale trovo proprio nella creatività la mia libertà.

La matematica mi ha sempre dato la sicurezza del ragionamento.

2+2 farà sempre 4 a meno che non si sappia contare.

Lasciarsi andare al cuore, invece, significa buttarsi nel vuoto. 
Perdere le certezze. 
Dare spazio alle emozioni

E immaginarsi qualcosa che non c’è richiede la capacità di cadere e rialzarsi. 
Sbagliare. 
Ricominciare.

Sempre Einstein diceva che “Solo coloro che tentano cose assurde possono raggiungere l’impossibile.”

Se no ci si ferma prima e si vive una vita che probabilmente non sarà mai in pienezza.

Mentre scrivo tutto questo penso alle donne che ho conosciuto negli ultimi tre anni.

Penso a chi con coraggio e determinazione questo salto nel vuoto lo ha fatto, scrivendo un libro come Cinzia o mettendosi a produrre carte come Antonella. 
A chi raggiunge il proprio sogno creativo più avanti negli anni (ma senza arrendersi) come Claudia. A chi ha appena iniziato ed è bravissima come Cristina.

Tutte donne che hanno una storia alle spalle.

Che hanno cercato la loro strada per esprimersi e dare il meglio di loro.

Non hanno rinunciato a quella parte di emisfero del cervello pieno di emozioni.
Pieno di colori.
Pieno di coraggio.

Mi ritengono onorata di far parte della vita di alcune di loro.

Questo weekend mi ha scatenato tanti tanti pensieri, per tanti tanti motivi diversi.

E questo non è che uno di essi.

A Torino c'è un marocchino che vende vestiti alle bancarelle che fa una attività di marketing enormemente interessante: dopo averti fatto provare un vestito ti fa specchiare in uno specchio che presenta una scritta “sei bellissima”.

Forse dovremmo scriverlo anche noi sui nostri specchi.

“sei bellissima”
“ce la farai”
“osa l’impossibile”
“insegui i tuoi sogni”
"mostra quello che hai dentro" 

Cosi ogni mattina potremmo leggerlo.

E forse convincercene uno po’ di più.
Silvia









10 commenti:

  1. Asciugo le lacrime..tiro un po' su con il naso...sniff sniff...e ti dico che, come sempre, le tue parole mi colpiscono nel profondo...sempre sempre sempre

    RispondiElimina
  2. Sei proprio un bella persona❤💙💚💛💜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nadia aspetto di conoscerti presto perchè mi scrivi sempre cose belle <3

      Elimina
  3. Invidio come riesci a tirare fuori tutto. Leggerti mi tocca sempre il cuore. Onorata di conoscerti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nadia.. tu tiri fuori con i tuoi lavori... anche io onorata di conoscerti <3

      Elimina
  4. Che belle parole (e che bei lavori) mi ci rispecchio proprio grazie! Brava, bella testa e mani capaci, un'accoppiata esplosiva!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia....ti aspetto sul gruppo... buttati di più... so che sai fare cose belle...

      Elimina